Perdi peso con la dieta di Maria Antonietta

Dimagrire continuando a mangiare dolci? E’ possibile, basta seguire questo regime alimentare

L’ estate si sta avvicinando e ogni donna decide di prepararsi adeguatamente alla prova costume. Ma come ritrovare la forma fisica, eliminando qualche chiletto di troppo, senza ansia e senza rinunciare a qualche sfizio? Semplice: bisogna prendere spunto da Maria Antonietta, regina di Francia, nota per la sua cura del corpo, ma anche per essere restia a fare rinunce.

A suggerire questa dieta è “The Marie Antoniette diet: eat cake and still lose weight” di Karen Wheeler, la quale ha ricavato le informazioni su cosa mangiasse la regina dalle memorie della sua governante.

Il regime alimentare della Wheeler è stato riconosciuto e sostenuto anche da alcuni dietologi, come Mabel Blades; la dieta si basa su una certezza storica: Maria Antonietta non iniziava mai una giornata senza una cioccolata calda o un pasticcino con il caffè e, dopo pranzi sontuosi, chiudeva spesso con una selezione di dolci: eppure, era celebre per tenere molto alla sua linea, tanto da poter sfoggiare una vita di soli 58 centimetri. La regina aveva già capito una nozione poi dimostrata scientificamente nel Ventunesimo secolo: non è  tanto importante ciò che si mangia ma la quantità.

Cosa prevede la regina di Maria Antonietta?

  • Una ricca colazione, in cui è permesso mangiare un dolce: gli zuccheri si smaltiscono meglio nella prima parte del giorno e inoltre si riduce la voglia di dolci nel resto della giornata;
  • Un pranzo normale, prestando però attenzione alle quantità (niente abbuffate);
  • Una cena rigorosamente light: via libera a zuppe!
  • Due spuntini, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio, meglio se composti da uno yogurt o da un frutto.

La dieta di Maria Antonietta è, quindi, molto semplice, l’importante è bandire del tutto fritture e fast food.

Questo regime alimentare si basa anche su un altro segreto: la tempistica fra i pasti e gli orari. La cena non dovrebbe essere mai consumata dopo le 20, per non accumulare grassi in eccesso; inoltre, mangiare un dolce a colazione ferma la fame e aiuta a non rimpinzarsi nel resto della giornata.

 

 

di Eliana Bassetto

 

 

Scritto in Dieta e alimentazione - TAG: alimentazione, benessere, body, corpo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*