Mariah Carey: il video di “Obsessed” e “Obsessed – Remix” ft. Gucci Mane

Mariah Carey "Obsessed"

Mariah Carey "Obsessed"

Sempre più scontata, monotona, senza un filo di voce! Mariah Carey non sa più cosa inventare per deluderei suoi fans. Questo nuovo singolo, scritto e prodotto da Mariah stessa, The-Dream e Tricky Stewart, potrebbe essere scambiato per il pezzo di una qualsiasi cantante al suo primo disco.

Sono lontantani i tempi di “Music Box“, dove la voce era padrona e non l’immagine, tanto modificata da non sembrare nemmeno lei in foto. Continua ad ingrassare senza sosta, ma nelle copertine Mariah appare sempre magra e soda, con una taglia 38 che nella  realtà può solo sognarla. Il nuovo album, dal titolo “Memoirs of An Imperfect Angel“, è il dodicesimo album di studio di Mariah, e segue il  deludenteE=MC2 (pubblicato nell’aprile 2008).

Non è Eminem lo stalker intepretato da Mariah Carey all’interno del video di “Obsessed”, a sostenerlo è la cantante stessa, attraverso il sito di Twitter:

Non sto assolutamente interpretando una specifica persona all’interno del video, sono vestita come uno stalker  in tre differenti situazioni”.

Il video di lancio è il solito della Carey, senza idee e tutto piatto, con la cantante concentrata ad autocelebrarsi e ad ammiccare con il suo faccione , vittima  senza rimedio della sua immagine. Le inquadrature sono le stesse di qualsiasi altro video della cantante, volenterosa solo di mostrare il suo corpo. L’unica idea presente è il travestimento da uomo che non è nemmeno riuscito un granchè bene.Poveri noi!

Per dilaniarci ancora di più, Mariah ha messo in circolazione un secondo video, che accompagna il remix di Obsessed cantato con Gucci Mane. Il singolo per adesso è un flop colossale.

Mariah Carey – “Obsessed”

Scritto in Musica - TAG: Mariah Carey

Commenti (4)

  1. prima di scrivere informati… il pezzo non se lo sta filando nessuno? chissà perchè e in tutte le top charts radiofoniche e dei download! piantala di fare erronea informazione musicale. vergognati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*